World War Z. La bibbia del Grande Panico.

World_War_Z_book_coverLa guerra è finalmente finita. Il nemico è stato praticamente annientato e la società, senza fretta, prova a riprendersi e continuare la vita di prima del Grande Panico. Max Brooks (un agente della Commissione Dopoguerra del ONU) è sempre in giro per il mondo intervistando e raccogliendo di prima mano i migliori testimoni di quegli anni di feroce barbarie. Con il sorprendente “World War Z” ci racconta una piccola parte della guerra più grande di tutti i tempi.

Il libro del figlio d’arte Brooks è uno strano romanzo epistolare dove ogni capitolo è una intervista a un personaggio (dall’astronauta australiano al geek giapponese) e dove la trama avanza attraverso le testimonianze dei propri protagonisti. Grazie a questo metodo di scrittura l’autore riesce a raccontare la storia attraverso molteplici punti di vista dandoci la sensazione, alla fine del libro, di conoscere assolutamente tutto sulla terribile guerra zombie. Non esiste un protagonista ne un eroe, non ci sono i cattivi e le fidanzate che aspettano a casa. La Guerra è stata per tutti e Max Brooks ce la racconta alla perfezione.

Mescolando stili che vanno dall’horror alla fantascienza passando per il post apocalittico la storia avanza ad un ritmo frenetico e scopriamo dove è iniziata l’epidemia e come ogni paese e cultura si siano rimboccati le maniche (ognuno a modo suo) per sconfiggere il nemico più temibile della storia.
Con la solita scusa degli zombie, come ogni buon autore del genere che si pregi (vedi Robert Kirkman ma soprattutto il grande George A. Romero), lo scrittore analizza con acido sarcasmo la società odierna e mette a luce le vergogne di ogni paese (le sue previsioni di come ogni paese abbia affrontato la situazione non credo sia troppo lontana da come sarebbe stata nella realtà). E così, con lo scudo della distopia, vediamo il sorgere del Sacro Impero Russo, la drastica soluzione del Giappone che decide evacuare l’intera isola portando i cittadini a Sakhalin ed a Kamčatka (protetti dal gelo), la strana desolazione della Corea del Nord (si pensa alla probabile situazione che siano tutti in bunker sotterranei), l’unità e la fedeltà alla Corona nel Regno Unito, la desolazione Islandese dove solo esistono morti viventi.

download

Max Brooks con George A. Romero

Insomma, Brooks, pur partendo dall’iperbole della guerra mondiale tra umani e Z, costruisce un più che probabile orizzonte sociopolitico mondiale, basandosi in laboriose ricerche che lo stesso ha effettuato nella fase di preparazione del libro.

Brad Pitt ha già prodotto, filmato e interpretato l’adattamento cinematografico che, a quanto pare, avrà poco a che fare con il libro (a parte la storia di fondo). Così, fatemi retta, prima di andare al cinema a guardare lo spettacolo che dai trailer sembra attenderci, compratevi il libro.
Horror, zombie, guerra, fantascienza, ironia e tanto sangue. Un libro che sorprende per la sua faccia più critica e per quella più spettacolare e di puro entertainment. Non vi deluderà.

A proposito, se mai vedete qualcuno che vi si avvicina zoppicando, con i vestiti tagliuzzati e la bava di sangue secca al collo, non c’è bisogno di correre ma, almeno, statene lontani.
Se non volete sporcarvi troppo portatelo verso il ghiaccio (un freezer può servire) e raffreddatelo per bene. Un colpo secco dritto al centro del cervello sarà sufficiente.

Annunci

Informazioni su Churitza

Immersi nella cultura pop sin dal primo giorno di vita, Azione Culturale siamo noi.
Questa voce è stata pubblicata in Box of Books e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...